È appena passato un anno videoludico, tanti sono i ricordi che ci ha lasciato: l’arrivo della Nintendo Switch, il ritorno di Assassin’s Creed e l’esplosione di Cuphead. La nostalgia della Golden Age videoludica si fa sentire e noi questo mese ci sentiamo patiti del retrogaming. Ecco allora le 7 novità del 2017 che più ci hanno riportato in gioventù:

Nintendo Switch:

La novità forse più grande, una piccola console in grado di rovesciare l’intero mercato delle console. Sembra tornati ai primi anni “90 quando la casa nipponica sfornava una novità dopo l’altra, divenendo leader assoluta grazie a Mario e i Pokemon; non a caso erano proprio gli anni del Game Boy. La piccola è stata in grado di ribaltare tutti i pronostici grazie a giochi azzeccati e ad una potenza che ha fatto ricredere anche i più scettici, incredibile!

2017
L’evoluzione delle console Nintendo

Cuphead:

Parlavamo di retro-gaming, come allora non citare la rivoluzione portata da questo gioco ? La grafica simil anni “20, la difficoltà costante e il genere, sparatutto a scorrimento, ne fanno un classico del retro-gaming ma dei giorni nostri. 2017

Snes Mini:

Per noi nostalgici va bene guardare al passato, quando però lo puoi toccare è tutta un’altra sensazione. La Nintendo ha deciso di ritornare in auge e la presenza di tanti titoli fra le nostre ne è un segno. D’altronde i dati parlano da soli: esaurito in tutti i Gamestop. Una chicca già tornata introvabile. 

2017

Assassin’s Creed:

La celebre saga storica sembrava ormai essersi arrestata, troppo complicato portare un contenuto di altissima qualità a solo 1 anno di tempo. La Ubisoft ha scelto allora di riposarsi e far maturare le idee, il risultato è Assassin’s Creed Origins, un titolo che ci riporta al passato, davvero. Erano infatti anni ormai che non provavamo un capitolo tanto ben realizzato. Il tempo fa bene, se ne sono accorti anche in casa Ubisoft, i difetti ci sono ancora ma lo spirito è quello dei primi capitoli. Un grande ritorno. 

2017

The Legend of Zelda Breath of the Wild:

Manco a dirlo, è di Nintendo il titolo dell’anno. Il lavoro svolto dietro a questo titolo, infatti, trascende il normale sviluppo videoludico. L’attenzione minima ad ogni dettaglio e la possibilità di portare ovunque il proprio universo hanno messo d’accordo tutti i critici che non potevano fare a meno di dargli il massimo voto. Da sogno.

2017

Super Mario Odyssey:

Chiudiamo i videogame della lista con un altro, ennesimo, prodotto Nintendo; come al solito il nostro idraulico dovrà salvare la principessa Peach dalle grinfie di Bowser, stavolta però sarà una vera e propria Odissea. Mario dovrà infatti viaggiare per interi mondi per provare a salvare la sua amata, circondato da tanti nuovi personaggi, fra cui il suo stesso cappello. Solo applausi per un brand che continua ad innovarsi rimanendo però costante la propria armonia.2017

Ataribox:

Ultima ma solo cronologicamente, la nuova console, annunciata questo dicembre, segnerebbe un rilancio per una vera e propria “Gloria del Passato”. I segnali sono incoraggianti e la speranza è quella di ripetere un’operazione alla “Snes Mini”. La speranza è l’ultima a morire.

2017