Una serie che è un mistero dopo l’altro. Come la fede, capace di attirarti puntata dopo puntata, per infine vedere la luce.

Un’ottima presentazione

Il mistero è quello che ti attrae di questa serie. Basta poco, già un manifesto fatto come si deve. Poche scritte ed un’immagine ben chiara: si parla di America, si parla di fede. Tutto il resto si scopre piano piano. Le immagini sono che filtrano sono curatissime, si vede uno studio della fotografia costante. Basta questo a spingere i più curiosi ed abbonati ad Amazon Prime a darle almeno un’occhiata. Mai scelta fu più saggia.

Un viaggio confuso

L’inizio è estremamente confuso, quasi uno shock. Capisci a stento cosa hai davanti, eppure, qualcosa ti spinge a continuare, ad immergerti piano piano in questo universo, un mix di paganesimo e modernità.

american gods
Mr Wednesday e Shadow Moon

Non ti viene detto molto, ti deve bastare conoscere i protagonisti: Shadow Moon, un galeotto appena uscito di carcere, e Mr. Wednesday, una misteriosa figura che lo assolve per un viaggio, destinazione ignota. La struttura dell’episodio è sempre la stessa: ci viene mostrato l’arrivo di una determinata divinità negli USA, chi tramite gli schiavi, chi tramite dei guerrieri. Al centro della vicenda però non c’è una banale guerra fra divinità, come a leggere potrebbe sembrare, bensì la fede e il credente.

Una serie sulla fede

La fede è posta al centro di tutto, ci viene mostrato come essa cambia nel corso del tempo ma al tempo stesso come essa sia fondamentale. Non a caso la lotta che aleggia nell’aria è quella fra antiche e nuove divinità. Fra “strumento e pensiero” come dice lo stesso Mr.Wednesday. È un costante viaggio per Shadow Moon, un uomo come tanti, ma nel cui cuore è stato visto qualcosa di unico. Il credente è portato ad analizzare la sua fede, il sacrificio che compie ogni giorno, in contrasto con un mondo ormai figlio dei media.

american gods

American Gods è una serie che da tanto pur mostrando poco, un viaggio interiore nella psiche umana, tanto fino quanto poco banale. È davvero difficile per me spiegarla, sopratutto senza spoiler, potrei dire però che è una sorta di percorso di fede, dalle tenebre alla luce, il tutto in salsa hollywodiana.