Asterix in Italia? Chi è cresciuto a pane e galli sarà felice che per la Panini Comics è giunta una nuova puntata delle avventure del superometto francese. Parliamo di Asterix e la Corsa d’Italia, omaggio al Belpaese presentato al ministro Franceschini poco tempo fa e da lui pubblicamente lodato.

Si tratta di una avventura – la 37esima – questa volta firmata da due autori francesi, Jean-Yves Ferri per i testi e Didier Conrad, sotto la supervisione del superstite del duo Uderzo-Goscinny.

veramente simpatico e vecchio stile. Non sempre gli albi del nuovo corso ci avevano conquistato. Questo è disegnato bene e si ritrova la stessa ironia del tempo. La storia – una corsa tra le popolazioni del regno romano a bordo di una biga, sorta di ”gp” – scivola veloce;  gli italiani hanno tutti i riccioli neri, ma per il resto è veramente un’opera che gli appassionati ed evangelizzatori devono avere.La cosa interessante è che il tomo – disponibile in versione normale o deluxe (e cioè large) – è veramente simpatico e vecchio stile. Non sempre gli albi del nuovo corso ci avevano conquistato. Questo è disegnato bene e si ritrova la stessa ironia del tempo. La storia – una corsa tra le popolazioni del regno romano a bordo di una biga, sorta di ”gp” – scivola veloce e gli italiani hanno tutti i riccioli neri, ma per il resto è veramente un’opera che gli appassionati ed evangelizzatori devono avere.