Avete presente un mezzogiorno d’estate ? Quando il sole è tanto forte che si fa fatica a respirare, quando anche solo una bava di vento è il Paradiso ? Bojack Horseman è questo: una serie nuova e fresca in un oceano di mostri sacri e copie, pronta a farvi innamorare

Una riscoperta recente

È stato 2 anni fa quando per la prima volta mi parlarono di questa serie. La ragazza a cui andavo dietro all’epoca me ne parlò davvero molto bene, il problema era che il ricordo che ne aveva era legato al fidanzato… Questo piccolo inconveniente mi ha allontanato per un bel po’ dalla serie. La svolta avviene una settimana fa quando, finito il “ciclo GOT” e “American Gods” volevo iniziare una nuova serie. Qualcosa che desse un contenuto profondo ma senza impegno e, sopratutto, una storia. Mi scarico “Goliath” e “The Man in the High Castle”, sono troppo densi per una serata senza impegno, è allora che mi torna in mente Bojack. Apro Netflix ed è un miracolo.

bojack horseman

Seria ma scanzonata

La serie parla di Bojack Horseman, la star di una serie degli anni 90. Passato molto tempo, ormai Bojack ha perso il suo smalto e passa tutto il giorno a bere e drogarsi assieme al suo coinquilino Todd, rimpiangendo il suo passato radioso. È però il suo agente, Princess Carolyn, che decide di rilanciarlo grazie ad un’autobiografia. Grazie a questa Bojack incontrerà Diane Nguyen che diventerà la sua ghostwriter.

bojack horseman
I 5 protagonisti: Diane, Mr.Peanutbutter, Bojack, Princess Carolyn e Todd

Questo è all’incirca l’incipit del primo episodio, una trama semplice ma che è da apri pista per innumerevoli situazioni, sia comiche che profonde. Questa è infatti la grande forza di questa serie, la quale, al contrario di show come Griffin e Simpson, si preoccupa sopratutto di farti provare emozioni. Non importa se ti perderai nei discorsi filosofici o se riderai per le strane situazioni, Bojack Horseman ti lascerà comunque dentro qualcosa.

Una caratterizzazione impeccabile

Altra caratteristica decisamente poco banale e che ho amato è stata la caratterizzazione dei personaggi. All’interno dello show, infatti, ruotano almeno una ventina di personaggi semifissi, ognuno con una propria personalità e un suo modo di agire. La cosa ancor più grandiosa è che di stereotipato c’è poco. Hai proprio la sensazione che siano persone vere, con pregi e difetti ma, sopratutto con una personalità. Di fatti, a mio parere, non è corretto al 100 % dire che questa serie parla di Hollywood e dello showbiz, parla della vita e del suo incedere. In questa serie se una cosa non deve accadere non accade. Non ci sono stratagemmi alla “principe azzurro”, è tutto completamente reale, puro e complesso. Meraviglioso.

bojack horseman

Un amico mi ha fatto anche notare una dicotomia fondamentale che mi era sfuggita, ossia quella fra Bojack e Mr.Peanutbutter. (Quest’ultimo è un personaggio sempre presente nella serie, non ho però deciso di parlarne per lasciarvi una sorpresa.) I due personaggi hanno una storia molto simile alle spalle: entrambi sono state star di uno show molto simile ed entrambi sono in una fase di “rinascita”, rappresentata anche dal matrimonio di PeanutButter. L’atteggiamento, però, è l’opposto. Mentre Bojack è sempre malinconico, possessivo e arrogante, l’altro è la rappresentazione esatta di chi è sempre felice e solare, a cui basta davvero poco per esser felice.

bojack horseman

Una serie antropomorfa

Altra caratteristica da specificare è questa. Non tanto perchè abbia un impatto nella serie, quanto più per capire meglio i personaggi. Ad esempio Mr.Peanutbutter è un labrador e questo si nota perfettamente anche negli atteggiamenti. Una felicità spesso sconnessa dalla realtà, una fedeltà senza limiti e anche una certa ingenuità tipica del cane. Molti però sono i personaggi con questa caratteristica, fra cui lo stesso Bojack che è un cavallo.

Indimenticabile

In appena 6 giorni di Netflix sono arrivato a metà della 3° stagione, innamorandomi perdutamente di questa storia e chiedendo l’account in prestito a mezzo mondo. Non posso fare a meno di consigliare questa serie a chiunque sia piaciuto The Big Bang Theory, ovvero la serie che più si avvicina a questo magnifico prodotto.

bojack horseman