D.A.T.E. per la spring summer 2018 decide di non farsi mancare nulla, con una collezione che sorprende, sia per lei che per lui.

Come? Tramite le innumerevoli sfaccettature che lo stesso brand è riuscito a mixare in un’unica linea di scarpe, in cui sono assolutamente chiari ed evidenti i rimandi che ne hanno influenzato le creazioni del designer Emiliano Paci, per delle sneakers d’ispirazione contemporanea e rivolte al futuro, merito dei materiali dall’effetto plastico e traslucido, per un’esperienza tattile ed estetica.

Il LAYERING è la tendenza fil-rouge della collezione, per un interessante gioco tra reti metalliche, tessuti tecnici e plastici inseriti equilibratamente sopra a pellami monocolor.

Le ispirazioni? Bé, variano da quelle vintage della Twist Perforated, a quelle dal breve accenno al mondo della tecnologia, con il modello Hi-Tech, merito del materiale plastico in vinile trasparente riveste la tomaia in pelle bianca e quello App, in riferimento alle applicazioni a farfalla o fiore su un desgn pulito e basico, senza scodare il modello iconico Hill, che D.A.T.E continua a mantenere attribuendogli delle differenti versioni. Per l’estate, il suo inconfondibile design è sottolineato dall’utilizzo di materiali di tendenza che la rendono contemporanea. La variante è la Hill Low Pop Written, con una frase in stile writer stampata sulla suola.

Insomma, con questa collezione D.A.T.E. racconta non solo la cura dei dettagli che da sempre contraddistinguono il brand toscano, ma anche le nuove tecnologie utilizzate, la ricerca dei materiali e la sperimentazioni negli accostamenti spesso a contrasto. ©RIPRODUZIONE RISERVATA