La prima stagione è quella che vede i Savastano al potere a Scampia, il clan sembra invincibile e nemmeno il temutissimo Salvatore Conte sembra essere un ostacolo. C’è però un uomo, chiamato ‘O Immortale, che sta per far crollare tutte le certezze del clan

Scampia è dei Savastano

Napoli. Il clan camorrista dei Savastano è comandato dal temuto e rispettato Don Pietro, il boss di Secondigliano. Al fianco di Don Pietro ci sono molti uomini fidati, tra cui Ciro Di Marzio, detto l’Immortale, braccio destro del boss, che all’inizio della serie viene mandato ad incendiare la casa della madre di Salvatore Conte, boss rivale. Don Pietro affida a Ciro il compito di preparare suo figlio Gennaro Savastano, detto Genny, al futuro ruolo di capo della famiglia.

gomorra 1

Dall’Honduras con furore

In seguito ad un controllo della polizia, Don Pietro viene arrestato e portato in carcere; il controllo del clan passa nelle mani di Donna Imma, moglie di Don Pietro, diffidente nei confronti di Ciro e delle capacità di Genny di gestire il clan. Proprio per questo motivo, Donna Imma ordina a Ciro di recarsi in Spagna per trattare con il capo clan rivale Conte e a Genny di recarsi in Honduras con lo scopo di trattare con i narcotrafficanti e di dar voce alla sua imminente ascesa come erede di Don Pietro.

gomorra 1

Dopo un lungo periodo in Honduras, Genny torna a Napoli, mutato radicalmente sia nell’aspetto che nel carattere e pronto per prendersi ciò che gli spetta. Distaccatosi da Ciro e circondatosi di compagni più giovani, Genny mette in atto una serie di mosse politiche che causano la diffidenza dei ‘vecchi’ scagnozzi di Pietro, che continuano a non reputarlo idoneo a gestire il clan. Con l’arrivo di Genny, ormai cambiato, comincia una vera e propria guerra interna tra i due gruppi del clan Savastano: i vecchi, fedeli a Don Pietro, e i giovani, fedeli a Genny.

Guerra

Intanto Ciro, sentendosi ignorato e svalutato da Genny, decide insieme ad alcuni suoi compagni di muovere guerra ai Savastano, organizzando un colpo di mano destinato a mutare gli equilibri interni al clan e a rompere la tregua che Ciro stesso era riuscito ad ottenere con Conte durante il suo viaggio in Spagna. Proseguendo con una strategia doppiogiochista, Ciro fa uccidere Donna Imma, verso la quale aveva nutrito costantemente un odio profondo. Genny però scopre il tradimento di Ciro e, non sapendo più di chi fidarsi, chiama a raccolta i ‘giovani’ per smantellare il clan dei ‘vecchi’, che ritiene essere complici di Ciro. Muoiono gran parte dei fedelissimi di Don Pietro: solo Ciro e Malammore riescono a sfuggire all’imboscata.

gomorra 1

Caccia a Ciro

Dopo tale mattanza Genny, temendo ritorsioni da parte dei ‘vecchi’, si rifugia assieme ai suoi ragazzi in un bunker delle Vele di Scampia e mette una taglia sulla testa di Ciro. Dopo aver scoperto dove poter trovare Ciro, Genny, che aveva promesso 150.000 euro per chi l’avesse trovato, manda tutti i suoi amici a ucciderlo, ma questi vengono intercettati e brutalmente massacrati dal clan di Conte, convinto in extremis da Ciro a rivalersi su Genny anziché su di lui. Genny viene colpito da Ciro, che nella fuga viene abbandonato dalla moglie (con la bambina), irritata per essere stata usata come esca.

gomorra 1

Nel finale, Don Pietro viene fatto evadere da Malammore e da altri uomini che assaltano il furgone della Polizia Penitenziaria su cui si trovava per essere trasferito ad un altro carcere. Nell’ultima inquadratura Genny, ferito gravemente dai colpi di pistola, accenna un lieve movimento della mano, lasciando intendere di non essere morto.