Marchio nato nel 2007 e che vanta un team di 200 persone tra Retail, Wholesale , Online , Design, Production e Amministrazione, Happiness si posiziona tra i brand più amati di sempre, spopolando e diventando un super trend. Abbiamo intervistato Eiman Hamza, la sua Creative Director Designer.

Perché avete deciso di creare un vostro brand?

Non abbiamo mai deciso di creare un brand ma lo e’ diventato grazie alla costanza e alla relazione unita e onesta con i nostri clienti che sono per noi una famiglia. Avere la possibilità di esprimere la propria felicità attraverso dei capi è stata sicuramente una delle chiavi di quello che oggi è Happiness.

Problematiche iniziali riscontrate?

Quelle di far capire che si può andare al club con una t-shirt e una tuta e che non esiste solo jeans e camicia.

In che modo siete riusciti a renderlo popolare?

Con le frasi ironiche e sfrontate applicate alle nostre t-shirt che sono subito diventate virali perché sdoganavano il concetto di fashion, non più impostato ma più leggero ed adatto a tutte le situazioni. La popolarità è la conseguenza di una perfetto posizionamento, accessibilità e un’appartenenza al nostro gruppo, alla nostra family.

Che tipo di comunicazione avete fatto inizialmente?

Siamo un brand che parla attraverso le stampe ed è autonomamente virale. In più ovviamente i tools che rappresentano l’attualità social media, celebrity e collaborazioni hanno aiutato a divulgare il nostro mood. Come dico spesso #spreadhappiness .

Qual è la filosofia?

Quella di non fermarsi mai, di ascoltare le proprie idee e condividere con tutti il bello, ascoltare la società e consegnare una collezione adatta al momento storico sempre in un mood positivo e ironico.

Ora avete collezioni più che complete, giusto?

Ora siamo un brand per tutta la famiglia , uomo , donna e kids. Riusciamo a soddisfare i gusti più svariati, dalla mamma super cool all’imprenditore, dalle nuove generazioni più stravaganti allo stile più basic.

Perché Happiness viene scelto secondo te?

Perché e’ comodo, per il Made in Italy perché esprime positività e un feeling unico. Indossare Happiness significa indossare un mood e non semplice abbigliamento.

A chi si rivolge e perché?

A tutta la famiglia . Perché non e’possibile che un nome così unico ed importante sia limitato ad un gruppo. La felicità e libertà di espressione sono di tutti e per tutti.

Ti rappresenta il nome che hai scelto?

Assolutamente sì. Il nome e’ fondamentale, perché da lì nasce il progetto di abbigliamento e l’esperienza shopping e filosofia della nostra azienda.

Quanti anni hai?

OMG 23! Scherzo +10. 33 ma me ne sento 20.

In cosa pensi ti rappresentino i capi essendo tu la Creative Director Designer?

Prima di diventare madre era diverso, adesso che sono mamma rappresentano la mia necessità di avere un brand fashion ma realistico , comodo e indossabile. E’ il perfetto mix tra la pazza Eiman di Hollywood e la madre che vive a NY con la sua famiglia.

Personalemente chi è Eiman?

Bella domanda. Eiman sono 5 persone in una. La donna business, moglie, mamma , l’amica pazza e la spirituale. Quella che ti conviene conoscere e’ quest’ultima perché in tutte le altre sono una mega rompipalle solo perché voglio continuamente crescere e informarmi, non penso mai di essere arrivata.

La tua famiglia? Me la racconti?

Sono cresciuta a Los Angeles prima generazione Americana da genitori di origine Egiziana. Ho 3 sorelle ed un fratello e sono la più grande. Non avrei mai pensato di sposare un Italiano e invece eccomi qua ho spostato Michael e così ora ho la mia famiglia fatta da me.  Michael e dopo tante prove, Zeyd, mio figlio di 4 anni che è Italo Americano Egiziano.

Com’è essere mamma ed essere in carriera allo stesso tempo?

Una vita piena! Da quando sono mamma sono diventata più forte e ho più obiettivi e motivazione nel mio lavoro. Perché ogni cosa che faccio so che sto usando del tempo che avrei potuto spendere con Z. quindi sono sempre in beast mode.  Pensavo che una brava mamma fosse quella che sta solo con il figlio ma ho imparato che essere una brava madre significa esser un individuo che diventi ispirazione per il proprio figlio. Zeyd quando mi vede lavorare e quando vede come mi relaziono con le persone vedo che impara ed ha quello sguardo di fierezza.

C’è un valore principale che insegni a tuo figlio?

Parla sempre per te e per i più deboli, unito all’onestà.

Considerato il tuo profilo Instagram ti consideri un pochino un’influencer?

Un’influencer? No dai, però so che ogni cosa che dico ha una risonanza importante e devo sempre cercare di dare messaggi positivi.

Qual è il segreto per avere successo?

Il segreto per il successo e’ essere se stessi senza forzare la propria personalità , perché la genuinità e’ quella che seguo anche io ed e’ quella che dura nel tempo e si sente la differenza.

Mi racconti il tuo stile?

Sexy e comfort devono andare sempre a braccetto con un pizzico di Rock. Ovviamente non può mancare il leopardato.

I tuoi viaggi?

Sono sempre il giusto compromesso tra la lavoro e esplorazione.

Cosa consiglieresti a chi vorrebbe aprire un brand?

Pensa a ciò in cui sei forte, verticale, senza aiuto di nessuno e da lì parti e crea il tuo Golden team per fare il resto. Mai fare una cosa senza obiettivo perché puoi rovinare l’equilibrio altrui per un tuo capriccio. Se la fai falla e falla gigante con l’obiettivo di assumere più persone possibili e contribuire all’economia in generale.

Se dovessi parlare ai tuoi followers cosa gli diresti?

Non vedo l’ora di diventare vecchia insieme a voi e continuare a ridere ed imparare. Siete fantastici e grazie del tempo che mi dedicate ogni giorno.

©Riproduzione Riservata