PokerStars, il più grande sito di poker online al mondo, rivela in anteprima una versione in realtà virtuale del suo software e si prevede in futuro il lancio commerciale.

Un’esperienza eccitante ed innovativa per gli utenti nuovi o già iscritti, PokerStars VR è un gioco free-to-play, un social poker autentico ed immersivo, che darà ai giocatori la possibilità di giocare a poker in ambienti visivamente sorprendenti, la possibilità di gestire chip e carte esattamente come nel mondo reale, studiare gli avversari e raccogliere le opinioni, conversare in tempo reale, portando il divertimento sui tavoli con una miriade di oggetti interattivi.

Inizialmente, verrà offerta la versione No-Limit Hold’em del poker, il gioco multiplayer è stato attualmente rilasciato solo a 100 invitati in versione beta per provare il gioco usando Oculus Rift, HTC Vive e Steam.

Il prodotto è stato presentato in anteprima durante l’EGX di Birmingham, il più grande evento dedicato al mondo dei giochi del Regno Unito. PokerStars VR, sviluppato con Lucky VR, è caratterizzato da un controllo intuitivo per un gameplay semplificato, da comandi vocali, dal broadcast di Twitch integrato, dallo streaming e dall’integrazione per social media su Oculus Rift per chi volesse giocare e trasmettere contemporaneamente.

PokerStars VR consente ai giocatori provenienti da ogni parte del mondo di sederesi insieme in una stanza da gioco virtuale dove gli avatar, oltre ad interagire con il gioco stesso, possono mettersi in tiro, socializzare, intrattenersi e chiacchierare come se fossero davvero nella stessa stanza. I giocatori possono fare tutto ciò mentre guardano spettacoli o sport, godendo di un’ampia gamma di elementi virtuali e attività come ordinare cibo e bevande, condividere sushi con altri giocatori, lanciarsi oggetti gli uni con gli altri, intrattenendosi in un virtuale paese dei balocchi.

Da un divertimento innovativo e dall’interazione sociale al vero atto del poker, i giocatori possono anche studiare le statistiche e osservare le reazioni dei loro avversari come se fossero fisicamente nella stessa stanza, portando ogni interazione virtuale in vita. Con le classifiche e i tavoli privati, c’è qualcosa per onguno, e i giocatori possono anche guadagnare chip gratuite da usare ai tavoli girando ogni giorno una ruota virtuale. In più, ci sono cinque realtà virtuali con paesaggi esotici dove i giocatori possono fare esperienza: Macau 2050, The Macau Suite, The Showdown Saloon, Monte-Carlo Yacht, e The Void.

“PokerStars VR è una possibilità per noi di prendere questa meravigliosa tecnologia e portare qualcosa di completamente unico ai giocatori di poker.” afferma Severin Rasset, PokerStars Director of Poker Innovation and Operations. “Il Poker riguarda l’interazione. Riunisce le persone da oltre un secolo. Siamo davvero entusiasti di investire nella nuova generazione di giochi e di dare ai nostri utenti l’opportunità di incontrarsi in una nuova dimensione virtuale”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA