“Cambia vita con un click”. Forse il titolo più azzeccato per chi, con un semplice click del mouse, è passata dall’Olimpo del porno a quello dello streaming.

Era il 2014

Mia Khalifa esordiva su Pornhub con uno dei video più famosi della storia del web, superando per popolarità star celeberrime come Lisa Ann e Sasha Grey, l’alba di una carriera che sembrava radiosa, destinata a durare per decenni interi, trasformando ancora una volta il mondo del porno con qualcosa di nuovo. Questa salita però si ferma quasi subito: Mia non sa recitare. Sembra un paradosso ma anche nel mondo di Pornhub e Youporn la recitazione è qualcosa di sacro, l’X Factor che permette ai fan di questo mondo di godere appieno di questo tipo di esperienze.

Mia Khalifa

Inizialmente la gente non ci fa troppo caso, l’attrice di origini libanesi è troppo interessante per farsi condizionare da un’abilità che, si sa, si acquista con il tempo. Man mano che l’onda del primo video si allontana la questione si fa sempre più evidente. Ciò si somma ad un altro problema, forse più nascosto ma che ogni giorno che passa sembra ingrossarsi: Mia non è interessata a proseguire questa carriera.

Lo si vede dal tipo di post che mette sui social, sempre una sorta di soft porn, e da i sempre meno video che pubblica sulle grandi piattaforme, l’anno dopo infatti divorzierà ufficialmente da questo mondo per dedicarsi alla sua vera passione: i videogiochi.

Il 2016 di Mia Khalifa

Anno nuovo e vita nuova, Mia è finalmente tornata a farsi sentire e dalla sua casetta a Miami ha ripreso a pubblicare video in diretta. Stavolta però la piattaforma è Twitch e i video sono gameplay di NFL e Nba 2k. Un boom iniziale che però non ha compensato 2 grandi difetti:  la star libanese è davvero NEGATA a recitare e in questo caso si nota appieno proprio per via del secondo difetto, ossia la mancanza totale di prestazioni a cui aveva abituato il mondo.

Mia Khalifa

Il suo corpo così esagerato ed esuberante infatti era proprio il naturale riempimento alle sue mancanze tecniche, tolto anche quello però non rimane nessun motivo per guardare video di basso livello (anche la risoluzione non è il massimo) per’altro di una giocatrice assolutamente di livello amatoriale. I numeri infatti ne stanno risentendo, il boom, al contrario di Pornhub dove permane una sorta di aura mistica come per Sasha Grey (a mio giudizio ingiustificabili entrambe), si è rivelato essere una mini cometa.

Sia chiaro, la ragazza ha ancora 135’000 follower, ma dalla ragazza con 600’000’000 di visualizzazioni sulla più grande piattaforma pornografica ci saremmo aspettati ben altri numeri. Entertainment però avvisa: massimo appoggio a Mia e tanti in bocca al lupo comunque per la tua carriera, appena usciranno tue nuove notizie saremo liete di pubblicarle, magari vieni anche a farci visita in redazione