Questo l’annuncio, arrivato dopo la recente notizia di Apple. La Grande Mela ha infatti deciso di stanziare ben 1 miliardo di dollari per ampliare il suo catalogo di serie televisive. La risposta di Netflix non si è fatta attendere e ha spiazzato tutti.

Netflix e i 7 miliardi

Una risposta imponente, a tratti devastante per la campagna dell’azienda di Cupertino. Se fino a poco fa un miliardo sembrava anche troppo, i 7, peraltro solo per il 2018, che stanzierà Netflix è qualcosa d’impressionante. D’altronde quest’estate fra Neymar & co. ci siamo abituati a spese folli e questa risulta quasi solo un eco nel mare di denaro in circolo.

Netflix Apple
Ted Sarandos

Ted Sarandos, Capo dei Contenuti di Netflix ci tiene a specificare però: “La grande maggioranza è ancora destinata ai diritti. Manca ancora qualche anno prima di poter vedere il catalogo 50-50” riferendosi all’obbiettivo prefissato dalla società qualche tempo fa, con il 50% di contenuti originali.

Apple competitor di Netflix ?

La Apple comunque fa grandi passi avanti, stanziando circa la metà di ciò che ha speso l’HBO nel 2016. Basterà a creare una reale competizione ? Difficile da pensare, forse potrà diventare un concorrente di Amazon Videos, al giorno d’oggi però la casa di Los Gatos sembra decisamente troppo avanti. Basti pensare ai circa 16 miliardi di dollari (avete capito bene, miliardi) in obbligazioni legate ad accordi di produzione spalmati nei prossimi anni.

Un’obbiettivo davvero complicato da raggiungere, più competizione però non può che far bene, spingendo le 2 case ad una qualità ancor maggiore. Staremo a vedere

Netflix Apple
Apple tv