Salvami   

Fino a pochi mesi fa lavoravo insieme ad una collega molto particolare. Non si poteva certo definire una bellezza da Miss Italia, e neanche una di quelle che fanno girare gli uomini in mezzo alla strada, eppure la trovavo molto attraente. In parte perché aveva una bella voce ed era un’abile conversatrice, quindi con lei facevo delle chiacchierate stupende; tuttavia, il motivo principale era un altro. Ciò che mi aveva conquistato di lei era il fatto che, quando parlava con te, ti guardava come se tu fossi la cosa più importante del mondo. Era capace di farti sentire speciale solo con uno sguardo, e questa sua qualità mi aveva stregato fin dalla prima volta che i suoi occhi si sono posati su di me.
Sfortunatamente era fidanzata da anni, quindi non ho mai preso neanche in considerazione l’eventualità di corteggiarla. Tuttavia, lei resta una delle donne più affascinanti che io abbia mai incontrato. La donna nella foto non è lei, ma le assomiglia abbastanza.

Seven Sisters

Anche il film Seven Sisters è esattamente come lei: ha qualche piccolo difettuccio, ma questo non toglie nulla al suo fascino irresistibile.
Questo film conquista lo spettatore fin dalla prima scena, facendolo immergere da subito nella sua particolarissima ambientazione: siamo in un futuro distopico, in cui la crescita demografica e il contemporaneo calo delle risorse hanno messo a rischio la sopravvivenza stessa dell’umanità. Così Nicolette Cayman, premier di uno stato non meglio precisato, opta per una soluzione drastica: imitare la Cina, e introdurre anche nel suo paese la politica del figlio unico.

seven sisters

La genialità del 7

La legge ha effetto retroattivo: di conseguenza, nelle famiglie con più figli solo il primogenito ha diritto all’esistenza, tutti gli altri saranno decisamente meno fortunati.

seven sisters

Come suggerisce il titolo, il film si concentra su una famiglia in particolare: quella di Terrence Settman, un nonno amorevole che ha cresciuto da solo le sue 7 nipoti. Queste 7 donne sono molto diverse per carattere, ma hanno tutte lo stesso spirito indomito, e questo le spingerà a lottare con tutte le loro forze per salvare l’una la vita dell’altra. Anzi, con il passare del tempo il loro obiettivo diventa ancora più ambizioso: non vogliono limitarsi a sopravvivere, ma cercano anche un modo per liberare il paese dalla tirannia della perfida dittatrice che vuole la loro morte.

Ed è proprio questo che rende Seven Sisters un film così riuscito: non è un semplice survival movie, ma uno scontro epico tra bene e male, i cui sviluppi, ve lo assicuro, sono davvero imprevedibili. Questo film mi ha fatto balzare sulla sedia più e più volte, perché i suoi colpi di scena arrivano tutti assolutamente inaspettati, e vanno sempre in una direzione che lo spettatore non aveva neanche preso in considerazione.

seven sisters

Non sono l’unico ad essermi accorto della genialità di questo film, perché quando hanno cominciato a scorrere i titoli di coda è partito l’applauso a fine proiezione. E’ per vivere momenti come questo che continuerò sempre ad andare al cinema.

Se volete altri contenuti di Wwayne aggiungete il suo blog