Ha fatto il boom di ascolti con la sua hit Bene ma non benissimo che ha spopolato la scorsa estate diventando automaticamente per lui simbolo di riconoscimento. Dopo un anno decide di spaccare con un nuovo album che ci farà attendere ancora qualche mese prima di poter essere ascoltato per intero. Vito Ventura, in arte Shade, si racconta.

Quando hai iniziato a fare musica?

Ho iniziato a 14 anni. Suonavo il pianoforte ma facevo schifo. È stato il mio primo approccio al comporre musica. A 16 anni ho scritto il mio primo testo rap, davvero terribile. Mi piaceva il fatto che mi dava la possibilità di raccontarmi e di esprimermi. Nello stesso anno ho fatto anche il mio primo freestyle.

TOMMY HILFIGER | Camicia con stampa paisley GABRIELE PASINI | Cardigan multicolor con bordi a contrasto; papillon in seta

Perché pianoforte?

Mi piaceva il suono.

Che titolo avevi dato al primo pezzo?

Vorrei anche io. Parlavo di tutte le cose che avrei voluto fare ma era davvero pessimo. Imbarazzante la base, il ritmo, tutto.

Prima dei tuoi 14 anni?

Studiavo al Liceo Scientifico dal quale andai via. Mi iscrissi all’Aziendale dove finii le superiori. Non avevo voglia di studiare.

L’università?

Ci ho fatto un anno e mezzo. Mi iscrissi in Lingue. Dopo feci l’Accademia di Doppiaggio e Recitazione, esattamente nel 2010. Ne frattempo facevo mille lavori diversi per mantenermi.

ENRICO COVERI | Completo in cotone ICEBERG | Maglione con ricamo Mikey Mouse KYME SUNGLASSES | Occhiali con lenti sfumate. TOMMY HILFIGER | Cintura in pelle intrecciata FAREWELL | Scarpe in suede con dettaglio nautico

Quando hai iniziato a guadagnare con la musica?

Nel 2013 con la vittoria di MTV Spit sulle battaglie di freestyle. Ero lì a rappresentare il Piemonte. C’erano rapper da tutta Italia. Da quel momento ho iniziato a girare un pochino e alla fine ho iniziato a guadagnare più di musica che del lavoro che facevo.

Cos’è cambiato?

Il fattore economico mi ha dato tranquillità. Non ho una villa Scarface, ma mi ha reso felice e soddisfatto del mio percorso.

E personalmente invece?

Do molto valore ai soldi, non mi vedrai mai fare le storie su Instagram in cui faccio vedere quanto ho guadagnato in una serata, lo trovo volgare e troppo poco rispettoso nei confronti di chi fa il lavoro che facevo io. Sto cercando di mettere a parte il più possibile per poi poter investire su me stesso. Non ho mai aspettato le etichette discografie. Se non investi tu non puoi aspettare che lo facciano gli altri.

BALLY | Trench con ecopelliccia removibile TOMMY HILFIGER | Completo in cotone vichy; polo in maglia. TOMMY HILFIGER | Cintura in pelle intrecciata FAREWELL | Scarpe in suede con dettaglio nautico

In cosa sperperi?

Play Station, videogames e scarpe da calcio.

Quali games?

Fifa 18 è quello che mi piace di più, altrimenti gioco ai giochi di sopravvivenza horror. Mi cago addosso per i mostri pero mi piacciono lo stesso.

Sei fifone?

Di brutto.

Di cosa hai paura?

Dei ragni e del ritardo. I miei incubi peggiori sono quando sogno di fare tardi a un evento importante come ai concerti. Mi mette ansia, ho paura di perdermi le cose importanti.

Sei anche tanto impegnato nel sociale.

Ho la fortuna di essere n una posizione privilegiata. Tutti i ragazzi mi conoscono e se posso aiutarli a non fare delle scelte sbagliate lo faccio stravolentieri.

PAOLONI | Completo due pezzi in lino TOMMY HILFIGER | Polo in maglia check GABRIELE PASINI | Pantaloni baggy con catena. TOMMY HILFIGER | Cintura in pelle intrecciata FAREWELL | Scarpe in suede con dettaglio nautico

Cosa fai per l’esattezza?

Gioco a calcio con la Nazionale Hip Hop che è la squadra con cui facciamo charity e beneficienza. Aiutiamo le Onlus e adesso stiamo aiutando ABIO, Associazione Aiutiamo i Bambini in Ospedale. Quello che guadagniamo lo doniamo a loro che comprano giocattoli e medicinali per gli ospedali. Con il San Raffaele stiamo anche partendo con un progetto sull’alimentazione dei ragazzi durante l’età dello sviluppo.

E poi le domeniche di solito vado nelle case famiglie a giocare e aiutare i bimbi che non possono stare con i genitori o che gli sono stati tolti. Un bimbo che è arrivato da poco si è calmato solo sapendo che sarei andato a trovarlo, è come se avesse trovato una ragione in più per stare lì dentro.

Hai credibilità a riguardo?

Per loro sei un idolo e quindi si. Perde valore il sold out, il disco d’oro, tutto. Vorrei che tanti miei colleghi capissero quanto è importante il ruolo che hanno per la società.

Quest’anno fai 31 anni e hai un visino da 20enne.

Nei locali mi chiedono ancora la carta d’identità.

BALLY | Trench con ecopelliccia removibile TOMMY HILFIGER | Completo in cotone vichy; polo in maglia. TOMMY HILFIGER | Cintura in pelle intrecciata FAREWELL | Scarpe in suede con dettaglio nautico

Lavorativamente ti ha aiutato?

Si, nelle gare di freestyle erano tutti più grossi e più cattivi di me, quindi quando vedevano quello piccolino e con il faccino pulito non si aspettavano nulla, io invece poi gli tiravo certi insulti che li facevo rimanere male.

Mentre nei video musicali?

Posso prendermi ancora il lusso di fare cose divertenti per via delle sembianze da ragazzetto e stronzetto. Non sarei credibile in un altro personaggio. Shade sono io, preferisco le good vibes ed è difficile che mi arrabbi.

Quando sei Vito?

Sono più nerd. Mi chiudo a leggere, sono più timido e anche più sfigatello. Shade è una versione più cool di me e i ragazzini mi vedono come un figo proprio perché sono sfigato come Jim Carrey. Ecco, la mia vita è come The Mask.

Shade perché?

Perché ha mille sfaccettature.

Il tuo ultimo album?

Risale a gennaio 2016, ho fatto l’errore di fare il primo nel 2015 e poi dopo 6 mesi subito l’altro. Il primo era mirato all’intrattenimento a prescindere da quanti pezzi sentissi miei, era più un funziona o meno, mentre nell’ultimo sono più io.

Il prossimo?

Sarà ancora diverso, perché è veramente tanto carico, ho concentrato il meglio e adesso la selezione è difficile.

Quando uscirà?

Dopo l’estate, ho finito di scriverlo.

BALLY | Trench con ecopelliccia removibile TOMMY HILFIGER | Completo in cotone vichy; polo in maglia. TOMMY HILFIGER | Cintura in pelle intrecciata FAREWELL

Il pezzo Patch Adams a cosa si riferisce?

Racconta della mia fidanzata con la quale ho passato un periodo in ospedale l’anno scorso a causa di un tumore alla tiroide che per fortuna abbiamo risolto subito. È per di più la storia dello stesso Patch Adams con il quale ho avuto l’occasione di andare una settimana per gli ospedali d’Italia al fine di rendere una tristezza meno tale. È il brano del quale vado più fiero.

Freestyle e album?

Sono due versioni di me. Nei freestyle mi diverto, li faccio in 10 minuti, mentre nelle canzoni rimugino per mesi e mesi anche su una rima. Il freestyle è il mio lato più cazzaro, da una scarica d’adrenalina pazzesca.

Il doppiaggio?

Adesso è un secondo lavoro ma ho faticato tanto per entrare nel giro.

Cosa doppi?

Programmi su MTv, Real Time, Disney Channel, reality e serie tv su Netflix come Dear White People, serie molto figa.

Chi vorresti doppiare?

Spiderman, è strafigo.

Musica, da chi prendi spunto?

Macklemore. Ha ribaltato il concetto di musica rap, è bravissimo, ha una tecnica pazzesca e ha cambiato le regole.

PAOLONI | Completo due pezzi in lino TOMMY HILFIGER | Polo in maglia check GABRIELE PASINI | Pantaloni baggy con catena. TOMMY HILFIGER | Cintura in pelle intrecciata FAREWELL | Scarpe in suede con dettaglio nautico

Photo | Manuel Scrima

Style | Peter Cardona

Grooming | Luce Tasca@MH Artist using Cotril

Style Assistant | Alessia Beomonte Zobel

 

©Riproduzione Riservata