The smiths tapes: un viaggio nella controcultura è ciò che propone questo interessante libro edito da Edt. In pratica, nel periodo 1969-72, Howard Smith – all’epoca conduttore di un programma radiofonico per la WABC – ha realizzato e raccolto interviste con le rockstar e altre leggende della controcultura. Ora questo volume ci propone la trascrizione delle conversazioni raccolte da Howard Smith su grandi nastri e solo recentemente ritrovate dal figlio di Smith, Cass Calder.

Ezra Bookstein ha seguito la curatela di un tomo pieno di perle, che serve a capire lo spirito degli anni ’60 e ’70 attraverso le voci di molti protagonisti, figli di mondi diversi: la musica, anzitutto, ma non mancano gli attori, gli attivisti gay e per i diritti dei neri…

Tra i protagonisti: Eric Clapton, John Lennon, Janis Joplin, Andy Warhol, Allen Ginsberg, Mick Jagger, Jim Morrison, Norman Mailer, Lou Reed, Frank Zappa, Vidal Sassoon, Dustin Hoffman, Joe Cocker, John Mayall, Arlo Guthrie, Jerry Garcia, Ravi Shankar e altri ancora.

 

Un contributo fondamentale per riscoprire un’epoca e alcuni suoi big player, qui colti in modo informale a rivelarsi talvolta in modo nuovo.