Le case di sviluppo si sono scatenate questa settimana rilasciando sia Agony sia la versione remastered di Dark Souls. Scopriamo insieme i 2 titoli e una piccola sorpresa dai meandri di Internet, pronti ad avere paura?

Agony, la nuova uscita

Il survival horror di Madmind Studios promette molto bene e sta già facendo parlare di sé. Alcuni lo paragonano a Dark Souls, altri ad un Dante’s Inferno, ma cos’è Agony? Il gioco si pone come un survival horror in prima persona nel quale dovremmo interpretare uno dei Martiri condannato all’Inferno dalla Dea Rossa, una misteriosa creatrice dell’Inferno. Il nostro obbiettivo sarà quello di farci strada negli Inferi sbudellando, possedendo e torturando tutto quello che avremo davanti, siano essi demoni, uomini o altre strane creature.

horror

Il gioco è già stato considerato come uno dei più violenti mai prodotti, tanto da aver costretto gli sviluppatori a crearne una versione “edulcorata” per avere la possibilità di essere commercializzato.

Basterebbe questo ad indicare quale sarà la vostra esperienza durante il gioco, un lungo cammino fatto di sangue e violenza. Solo per amanti del genere e delle emozioni forti. Il gioco uscirà il 29 maggio per PS4, XOne e Pc.

Dark Souls Remastered, un atteso ritorno

Fa il suo ritorno una delle saghe ludiche più amate degli ultimi anni, in versione completamente rimasterizata. Potremo ancora una volta metterci nei panni del nostro eroe e sconfiggere chi avremo davanti ma con una grafica del tutto inedita. I fan della saga potranno tornare indietro a 6 anni fa con l’uscita del primo capitolo, stesse immagini stesse sensazioni, e i nuovi adepti potranno immergersi senza paura dalle basi.

Dark Souls Remastered è senza dubbio un’operazione nostalgia fatta in grande stile e sopratutto tenendo a cuore lo spirito della saga.

Per decisione degli sviluppatori, infatti, gli interventi sono stati sopratutto grafici e hanno riguardato in particolare immagini e modelli. Di quest’ultimi sono però stati toccate solo quelle che all’epoca non erano come Miyazaki le aveva immaginate, in modo da rispettare appieno la fantasia del loro creatore. Dark Souls Remastered è uscito il 24 maggio per tutte le console e pc.

horror

The Forest, da stella a sconosciuto

Quella di The Forest è stata forse una delle pagine videoludiche più strane e incomprensibili degli ultimi anni, chiaro esempio dei rischi legati alle Alpha. Nel maggio del 2014 vediamo infatti la prima apparizione del gioco in Alpha, le recensioni sono una migliore dell’altra. Ricordo di canali come Qdss, che di solito sono molto esigenti, letteralmente sciogliersi durante il gameplay. Il gioco crebbe in maniera sproporzionata di fama andando ad ampliare di molto il loro fondo Kickstarter, riuscendo così ad ottenere finanziamenti mai visti finora. Qui però qualcosa va storto. Il gioco, un survival horror ambientato in una foresta di cannibali, inizia a mostrare dei segnali contrastanti e, badate, legati alle nuove aggiunte, non a mancanze.

horror

Con maggiori fondi infatti gli sviluppatori vogliono dare ai propri giocatori un’esperienza nuova e più completa, iniziando così ad aggiungere costantemente nuovi power up, perks ed elementi grafici. Il risultato però non è quello che ci si aspetta, il gioco infatti fa sempre più fatica a gestire la tanto più grande quantità di dettagli, aumentando paradossalmente i bug con il passare del tempo.

La community allora insorge, si sente tradita dalle scelte degli sviluppatori e il prodotto, paradossalmente, va sempre più in declino. Il gioco passa dall’essere uno dei giochi di punta di Qdss a un gioco vecchio e dimenticato, materiale perfetto per le rubriche sui giochi brutti. A peggiorare la situazione è poi il posticiparsi dell’uscita. Il gioco infatti vedrà la sua versione completa solo nel aprile 2018, ben 4 anni dopo l’uscita in Alpha che, intanto è stata dimenticata dai suoi fan risultando così un gioco come tanti. Il gioco è disponibile su Steam a poco meno di 17€. Fate un’omaggio a questi sfortunati sviluppatori acquistando quello che, si può dire, è stata l’Alpha Maledetta per eccellenza.

©Riproduzione Riservata