di Alessandra Zevola

In questi difficili giorni è quanto mai necessario trarre ispirazione dalle piccole cose, quelle semplici, quotidiane che riusciamo a svolgere pur rimanendo tra le nostre quattro mura.

A fornirci la giusta dose di positività arrivano una divulgatrice enogastronomica e una fotografa, lanciando un libro dedicato al cucinare con piacere durante le lunghe giornate della quarantena.

L’instant book digitale di Anna Prandoni e Gaia Menchicchi, “Cucina di resistenza nel tempo sospeso, Cucinare ai tempi del coronavirus”, è disponibile dal 29 marzo sia su Amazon che su Kobo.

Si tratta non di un comune ricettario, ma di un libro arricchito da tanti consigli delle autrici su come rendere questo “tempo sospeso” un po’ più piacevole, grazie a nuove ricette e nuove tecniche di sperimentazione che renderanno cucinare un vero e proprio strumento di relax casalingo.

Largo dunque ai grandi classici, come antipasti, primi, secondi e dolci, ma anche alle nuove categorie, come quella delle ricette più adatte per gli aperitivi virtuali, o quella delle sperimentazioni domestiche dedicata a ricette di cucina esotica. Ci sono idee e consigli di ogni genere, come quelli per un ottimo impasto della pizza fatta in casa o quelli su una perfetta spesa intelligente.

Anna Prandoni, giornalista e scrittrice, da oltre 20 anni è una divulgatrice enogastronomica. “Nei primi giorni di reclusione mi sentivo come un orchestrale del Titanic: parlare di cucina in un momento così delicato mi sembrava inutile e anche irrispettoso” ha dichiarato. “Man mano che i giorni passavano mi sono invece resa conto che fare semplicemente il mio lavoro poteva essere di aiuto per tutte quelle persone che avevano l’esigenza di cucinare a casa, ma non avevano gli strumenti per far fronte alla situazione. Condividere i miei esperimenti e le tecniche che nel tempo ho appreso mi sembrava il mio modestissimo contributo a questa emergenza. Ho capito più che mai durante queste settimane come la cucina possa essere un vero e proprio balsamo per l’anima e per il corpo, quando tutte le altre certezze crollano.

Gaia Menchicchi è una fotografa e grafica milanese.Con Anna stavamo lavorando da diverse settimane a un bellissimo progetto, bloccato a causa dell’emergenza. Abbiamo colto un’intuizione arrivata un sabato mattina e ci siamo buttate a capofitto in questa avventura nuova, stimolante e efficace per combattere la quotidianità sempre uguale”.

Le autrici hanno deciso di dedicare il libro a tutti quelli che, per lavoro o per malattia, non possono cucinare in questi giorni, e devolveranno l’intero ricavato della pubblicazione alla Croce Rossa Italiana.

È possibile acquistare il libro qui: instant book “Cucina di resistenza nel tempo sospeso”.