Dopo il successo degli scorsi anni, continua la collaborazione tra Converse e il giovane designer irlandese Jonathan Anderson con una nuovissima e innovativa sneaker Run Star Hike.

L’unione dello stile personale dell’apprezzato stilista e l’intramontabile animo street del marchio statunitense si sono uniti per rompere nuove barriere dopo quanto già fatto con le passate capsule collection.

La nuova creazione è allo stesso tempo un inno al sapore classico del marchio americano nato agli inizi del Novecento, con la parte superiore in versione classica Chuck Taylor, e una dichiarazione di intenzioni nei confronti dello stile più contemporaneo e della moda del mash-up. L’intento è chiaro fin dal principio: unire una classica All-Star con una delle runner oggi tanto in voga.

Le sneakers hanno debuttato lo scorso settembre a Londra per la collezione Primavera-Estate del 2019, un successo acclamato dai critici per quella che è subito apparsa come una giocosa articolazione di classico e contemporaneo. La Run Star e classica Chuck, agli antipodi in termini di calzabilità, materiale e taglio, vanno così a unirsi per rimanere comunque divise. La scarpa è infatti pensata in tre blocchi ben definiti: la parte superiore, l’intersuola e la suola.

La forza della novità sta nella sua eccentricità ma anche nei dettagli, sottili ma riconoscibili e importanti, all’insegna della storia personale di Converse e quella di JW Anderson. Scritte a mano molto delicate come la data 1917, anno della fondazione dell’amatissima azienda di sneakers. Nella versione glitter la data scelta è invece quella del 2017, simbolo dell’uscita della Converse x JW Anderson Chuck 70 Glitter.

“Le proporzioni contrastanti hanno sempre fatto parte dell’estetica del mio design. Quando mi sono avvicinato a questa nuova Converse, stavo cercando di ricreare la stessa estetica abbinando la suola di una Run  Star alla classica Chuck Taylor per enfatizzare le proporzioni “ ha affermato lo stilista Anderson.

Una rottura che sa allo stesso tempo di storia e di innovazione, di street e di alternative, di Converse e di  JW Anderson.