Oggi 19 marzo si celebra la Festa del Papà: quante volte ci siamo immedesimati così tanto in una serie tv da desiderare che uno dei personaggi fosse uno dei nostri genitori, in questo caso nostro padre?

I padri non sono perfetti. Qualsiasi figlia, figlio, madre e gli stessi padri lo sanno. Questo succede anche nelle serie tv, in cui anche i padri rappresentati come esempi del patriarcato, non sono impeccabili, hanno i loro difetti.

Alcuni piuttosto evidenti, vedi Walter White di Breaking Bad, altri più affascinanti e divertenti, come Homer Simpson, ma tutti rappresentano l’intero spettro di ciò che significa essere padre. Ne esistono di diversi tipi e, nel tempo, la serialità televisiva si è evoluta, per poter impersonare i molteplici uomini che incontriamo nella nostra vita.

Dal padre ideale, amorevole e lavoratore si è passati a uomini più reali: divertenti, arrabbiati, ubriachi, assenti, sciocchi, figure paterne di tutti i tipi, che realmente esistono e che, grazie alle serie tv, vengono narrate.

Ecco che, quindi, ho raccolto quelli che, a parer mio, sono i migliori papà delle serie tv, in questo giorno a loro dedicato.

Tony Soprano – “The Sopranos”

Non sapremo mai quale sia stato il destino di Tony Soprano, ma il suo personaggio, interpretato dall’immenso James Gandolfini, ha segnato una svolta, o meglio un punto di inizio, nella storia della televisione, che ha dato il via all’era moderna della serialità televisiva a cui tutti si sono ispirati. Per questo, il primo posto è dedicato a lui. Su Sky Box Set sono disponibili le sei stagioni del capolavoro HBO.

Walter White – “Breaking Bad”

Alla fine ha distrutto la sua famiglia e se stesso. Ma le intenzioni originali di Walter, interpretato magistralmente da Bryan Cranston, erano innocenti e pure, il perfetto esempio della lotta finanziaria e morale della classe media americana e di quanto il potere possa distruggerti. Potete vedere le cinque stagioni della serie must creata da Vince Gilligan su Netflix.

Phil Dunphy – “Modern Family”

Phil è un papà che di sicuro tutti vorremmo avere. Un padre-bambino, amico dei suoi figli, spesso molto più maturi di lui. Un po’ matto, simpatico e amorevole, disposto a fare qualunque cosa per la sua famiglia. Senza dimenticarsi del suo mitico libro delle frasi, in cui è contenuta tutta la sua “Phil-osophy“. L’undicesima e ultima stagione di Modern Family è in onda ogni venerdì su Fox; trovate le altre stagioni su Sky On Demand.

Earn Marks – “Atlanta”

Earn è interpretato da un bravissimo Donald Glover e, sebbene il sistema non funzioni per i tipi come lui, ma, anzi, gli vada sempre contro, non smette mai di lottare per rendere la vita della sua famiglia migliore e regalare loro la serenità che meritano.

Ron Swanson – “Parks And Recreations”

Nell’esilarante serie tv comedy NBC, è noto che Ron Swanson (interpretato dal bravissimo Nick Offerman), odia i bambini e tutto ciò che è divertente o tenero. Quando, perciò, inizia ad uscire con Diane, una donna che ha due figlie, il disastro sembra dietro l’angolo. Ma nell’episodioWomen in Garbage“, Ron è costretto a restare in ufficio a causa della neve e a fare da babysitter ad una delle figlie di Diane. Al secondo giorno, chiede aiuto all’altra figlia e, quando tutto va storto, è terrorizzato nel dire alla sua nuova ragazza che ha fatto un casino. Ma tutto va bene: Diane ride e anzi, apprezza quello che Ron ha fatto per loro. Lei gli dice che lo ama per la prima volta e, alla fine, hanno anche un bambino insieme. Ciò dimostra che, per quanto possa essere difficile la genitorialità, ti basta l’amore per i tuoi figli per superare qualunque ostacolo.

Richard Webber – “Grey’s Anatomy”

Una vera e propria colonna portante della serie tv: da una parte, padre “adottivo” di Meredith Grey, dall’altra vero padre biologico, ma assente di Maggie Pierce. Con un passato da alcolista, ha sempre dispensato saggezza e attenzioni, sia alle figlie che a tutti i medici del Seattle Grace, nonostante la sua autorevole posizione prima di Primario e poi di Capo degli Specializzandi all’interno dell’ospedale. Tutte le stagioni di Grey’s Anatomy sono visibili su Amazon Prime Video, mentre la 16esima stagione è in onda ogni lunedì su FoxLife.

Hal Wilkerson – “Malcolm”

Prima di diventare un “cattivo padre” in Breaking Bad, l’immenso Bryan Cranston impersonò forse uno dei papà più buoni della televisione. In questa serie tv comedy, è un genitore semplice e tranquillo, al contrario della moglie Lois; con lui i suoi figli si divertono un mondo, ma allo stesso tempo, quando si tratta di far rispettare le regole, diventa severo e attento.

Ted Mosby – “How I Met Your Mother”

Forse uno dei papà più famosi delle serie tv comedy. Ted, protagonista della serie, è un architetto di New York che ama così tanto i suoi figli da raccontargli, per nove stagioni, l’incontro con la loro madre e la loro storia d’amore. Le nove stagioni di How I Met Your Mother sono disponibili su Netflix e Amazon Prime Video.

Homer Simpson – “The Simpsons”

C’è un episodio iconico da guardare che racconta il tema di questo articolo: And Maggie Makes Three, in cui Homer Simpson dimostra di essere uno dei migliori padri della televisione. Forse, nel corso degli anni, lo show ha perso un po’ di smalto, ma il cuore del personaggio era proprio lì, nel 1995. Le stagioni dei Simpsons sono disponibili su Sky On Demand e Sky Box Set.

Charles Rhoades Sr. – “Billions”

Probabilmente è il peggior padre che un figlio possa avere, e questo lo rende degno di comparire in questa lista. Interpretato da un fantastico Jeffrey DeMunn, il rapporto padre-figlio (Paul Giamatti) ricorda molto quello de “Il Padrino part II” tra Michael Corleone e suo fratello Fredo. Machiavelico, ingannevole e astuto, Charles Sr. appena ne ha l’occasione, usa il figlio, procuratore di New York, per i suoi scopi loschi, spingendolo anche oltre i suoi limiti. Nota positiva: le sue battute sono da piangere dal ridere. In attesa della quinta, potete vedere le quattro stagioni su Sky Box Set.

William Adama – “Battlestar Galactica”

Spesso identificato come show sci-fi per nerd, Battlestar Galactica è stata una delle migliori serie tv degli anni 2000, con Edward James Olmos che interpretava William Adama. L’attore ha portato in scena la difficile relazione tra padri militari e figli al potere, unitamente alle dinamiche politiche e di potere tra i due.

Ned Stark – “Game of Thrones

Un padre esemplare, che si è sacrificato per la sua famiglia, anche se la sua nobilità d’animo è stata sempre mal riposta, e forse è stato esattamente questo che ha fatto scatenare le tragedie di Game Of Thrones, incluse le morti della maggior parte della sua famiglia. Re di Grande Inverno e capo della casata Stark, è stato un padre coraggioso che si è sempre dedicato sia i suoi figli Robb, Sansa, Arya e Bran, sia alla sua fedele moglie Catelyn. Senza dimenticarsi del suo (non) figlio bastardo Jon Snow. La saga capolavoro firmata HBO è disponibile su Sky Box Set.

Philip Banks – “The Fresh Prince of Bel-Air”

Will Smith mai avrebbe pensato di trovare una famiglia del genere a Bel-Air: preso sotto l’ala protettiva di suo zio Phil, questo adolescente ribelle ed energico è cresciuto per sei stagioni, diventato un uomo maturo proprio grazie a lui. Ha dimostrato a tutti che un padre non dev’essere per forza biologico per considerarsi una figura paterna: basta solo l’amore. Su Netflix sono disponibili le sei stagioni della storica serie.

Jimmy McNulty – “The Wire”

Dominic West interpreta questo padre assente e sconsiderato, un lucido alcolizzato amante della giustizia fino alla morte. Un poliziotto infernale che farebbe di tutto pur di far rispettare le regole, sino ad infrangerle.

Eric Taylor – “Friday Night Lights”

Fuori ha una corazza di ferro, ma dentro è un padre dal cuore d’oro, sia per le sue figlie che per i tanti liceali da lui allenati. Meglio conosciuto come Coach T, durante le cinque stagioni della serie, il suo relazionarsi con la figlia adolescente era spesso in contrasto con la sua capacità di mentore dei Dillon Panthers e degli East Dillon Lions.

Jack Pearson – “This Is Us”

La lacrima è facilissima e lui è Milo Ventimiglia: padre di tre gemelli, marito di Mandy Moore, che cerca di tenere insieme la sua famiglia con gesti di generosità a amorevolezza, anche se la vita, come tutti noi sappiamo, non è così semplice come sembra. La terza stagione di This Is Us è in onda ogni martedì su FoxLife, mentre le altre stagioni sono disponibili su Sky On Demand e su Amazon Prime Video.

Randy Marsh – “South Park”

Forse uno dei migliori personaggi di South Park. Rivelatosi Lorde, Randy Marsh è il padre di Stan, un geologo e, appunto, Lorde, un prodigio musicale. (Per la cronaca, la vera Lorde fu lusingata da questa rivelazione). Insomma, chi non lo vorrebbe come papà? Su Netflix e Amazon Prime Video potete vedere le sei stagioni della serie cartoon più irriverente di sempre.