Grace Jones: Bloodlight and Bami è il titolo del documentario che da questa sera sarà nelle sale cinematografiche in super esclusiva fino a domani.

Non solo un film ma un vero e proprio viaggio attraverso la carriera pubblica e la vita privata dell’icona della musica e della cultura pop Grace Jones.

Un’intera pellicola realizzata su un palcoscenico, location nonché cuore pulsante del film, in cui si mette in scena il musical della vita di Grace che, grazie al sapiente lavoro della regista Sophie Fiennes, è riuscita a tirare fuori, tra intimità e personaggio, il vero volto dell’artista, nascosto dietro le differenti maschere indossate sul palco.

Love Is The Drug in sottofondo accompagna le scene più toccanti che ritraggono l’incontro con il fotografo francese ed ex compagno Jean Paul Goude, creatore delle iconiche copertine degli album di Jones. In questi frammenti viene ritratta una Grace mai vista prima, umana, affettuosa e divertente.

Contraddizioni e sfaccettature sono esattamente gli stessi elementi che hanno fatto sì che Grace Jones diventasse un’icona in cui molti si identificano. L’eccezione che conferma la regola. ©RIPRODUZIONE RISERVATA