La serie tv che riscrive la storia, tra realtà e finzione: da stasera va in onda “Il complotto contro l’America” su Sky Atlantic

Da stasera venerdì 24 luglio alle 21.15 va in onda “Il complotto contro l’America“, l’avvincente miniserie firmata HBO tratta dall’omonimo romanzo Premio Pulitzer del 2004 di Philip Roth e creata da David Simon (“The Wire“,Show Me A Hero“, “The Deuce) e Ed Burns (“The Wire“, “Generation Kill), che vede tra i protagonisti Wynona Ryder e John Turturro.

Sei episodi che raccontano di un passato alternativo, in cui, alle elezioni presidenziali USA del 1940 in corsa contro Roosvelt vi fu il famoso aviatore simpatizzante nazista Charles Lindbergh, contrario all’entrata in guerra degli Stati Uniti nella Seconda Guerra Mondiale, con conseguenze disastrose sul futuro del mondo.

Una serie che mescola, dunque, fatti reali ad altri immaginari, creando un groviglio ordito tra realtà e Storia alternativa. Gli episodi andranno in onda con un doppio episodio su Sky Atlantic dal 24 luglio alle 21.15 e saranno disponibili su Sky On Demand e in streaming su NOW TV.

La trama de “Il complotto contro l’America”

La serie racconta delle elezioni presidenziali del 1940 e dell’entrata in guerra degli USA attraverso gli occhi dei Levin, una famiglia ebrea residente a Newark, New Jersey, che si ritrova investita dai cambiamenti sociali provocati dagli eventi che stanno accadendo al governo del Paese.

Herman (Morgan Spector), il capofamiglia, è un forte sostenitore di Roosevelt e accanito oppositore dell’aviatore-eroe Lindberg e sua moglie Bess (Zoe Kazan) sa bene cosa significa crescere col dito puntato addosso.

Evelyn Finkel (Winona Ryder) è la sorella di Bess e mostra delle evidenti simpatie nei confronti del rabbino Lionel Bengelsdorf (John Turturro), grande sostenitore di Lindbergh e della neutralità degli USA. Poi ci sono Sanford (Caleb Malis) e Philip (Azhy Robertson), i suoi figli, e Alvin (Anthony Boyle), suo nipote, una testa calda che vive con disagio questa situazione e che vorrebbe mettersi in gioco e difendere in prima linea i suoi ideali e la sua cultura.

Siamo nell’estate del 1940: l’Europa è in piena Seconda Guerra Mondiale, la Germania ottiene successi ovunque e gli Stati Uniti hanno scelto di essere neutrali. Quello che sta accadendo al di là dell’oceano fa discutere e il Paese è diviso in due. Da un parte, chi sostiene l’attuale linea di governo – perché l’America dovrebbe entrare in una guerra che non la riguarda e che porterebbe solo morte e problemi? -, dall’altra chi sostiene che Hitler e l’ascesa del nazismo sia una minaccia al mondo e alla democrazia, e che quindi ci sia bisogno di intervenire in fretta, prima che la situazione degeneri completamente.

Nel frattempo, si avvicinano le elezioni presidanziali. In corsa per il posto più ambito e importante al mondo, ci sono il presidente in carica Franklin Delano Roosevelt, fautore del New Deal, e Charles Lindbergh, aviatore ed eroe, figlio di immigrati svedesi, noto in tutto il mondo per la sua traversata in solitaria dell’Oceano Atlantico e per la sua vicinanza al nazionalsocialismo. Se vincesse il primo, gli USA entrerebbero in guerra, mentre se lo scettro andasse al secondo, gli Stati Uniti resterebbero neutrali.

Nonostante le sua dichiarazioni xenofobe e populiste, è proprio Lindbergh a vincere. Gli USA, dunque, rimangono neutrali, il governo si sposta nettamente verso destra e l’antisemitismo prende il sopravvento tra il popolo, nella più grande democrazia del mondo, mentre i Levin si rendono conto di essere ospiti sempre meno graditi in casa loro. Ma qual è la reale motivazione nascosta dietro la corsa di Lindbergh alla Casa Bianca? Cosa c’è realmente dietro il suo programma nazionalista e filonazista? E se qualcuno avesse deliberatamente messo in piedi un complotto per manipolare uno dei momenti decisivi della storia statunitense?

Il cast della miniserie HBO

Il cast è composto da interpreti di alto livello: Winona Ryder, Zoe Kazan (“Ruby Sparks“, “The Big Sick“, “Olive Kitteridge“), Anthony Boyle (“The Lost City“), Morgan Spector (“Homeland“), Michael Kostroff (“Molly’s Game“, “The Deuce“, “The Blacklist“), John Turturro.

A loro si aggiungono David Krumholtz (“The Deuce“, “The Good Wife“), Caleb Malis (“Blood Widow“), Azhy Robertson (“Storia di un Matrimonio“) e Ben Cole (“Sense8“) nei panni di Charles Lindbergh.

Il complotto contro l’America” va in onda con un doppio episodio da stasera venerdì 24 luglio alle 21.15 su Sky Atlantic; le puntate sono disponibili su Sky On Demand e in streaming su NOW TV.

Social Media

Instagram @skyitalia

Facebook @skyitalia