Da pochi giorni è online il video ufficiale di Think About, il nuovo singolo di Andrea Damante con Malu Trevejo feat. Yung Miami.

Anche quest’estate il dj veronese continua a far ballare il pubblico a ritmo latino. Il video girato a Ibiza vede la regia di Mauro Russo e la partecipazione di Malu Trevejo, il seguitissimo fenomeno che ha già raccolto 145 milioni di visualizzazioni su Youtube, e di Yung Miami, il rapper americano che vanta una collaborazione con Drake.

Andrea ha voluto unire tre generi musicali diversi: dance, latin e trap, creando così un doppio cross over, un sound originale ed estivo grazie alle sue abilità da dj.

 

La sua costante passione per la musica lo ha portato a produrre brani dal successo internazionale come “Follow my pamp” con oltre 4 milioni di streaming di Spotify e 20 milioni di visualizzazioni su YouTube e “Rbu It”, realizzato con l’artista multiplatino Rich the Kid.

 

Al via il nuovo tour di Damante che si concluderà il 20 agosto. Le tappe con cadenza quasi giornaliera saranno in Spagna, Grescia, Croazia, Barcellona, Formentera e poi l’Italia, da nord a sud.

 

Abbiamo avuto il piacere di fare due chiacchiere con lui…

 

Andrea Damante

 

Andrea, ci racconti di questo nuovo progetto? Com’è nato “Think About”?

 

Ho voluto realizzare una produzione che mettesse insieme il mondo house, che è poi il mio mondo, con diversi stili musicali tra cui quello latino e la trap creando così un mix and match unico. Siamo riusciti a fare una produzione incredibile, il punto di incontro di questi 3 mondi: il sound latino pop.

 

C’è una città che ti ha influenzato più di altre?

 

Sicuramente Los Angeles, dove sono ormai di casa da tre anni. Non so bene il vero motivo ma è una città che mi appartiene, tra sole, spiagge paradisiache e vita notturna glamour.

 

Invece la città italiana che ti rappresenta meglio?

 

Sicuramente Verona, la città in cui sono nato e cresciuto. È una città straordinaria da ogni punto di vista. La seconda città che mi è entrata nel cuore è Milano dove vivo da un anno. È la città italiana più metropolitana e frenetica, dove accade tutto; quella che mi rispecchia di più e in cui trovo meglio.

 

Torniamo alla vita professionale, con quale collega ti piacerebbe lavorare?

 

Sicuramente i miei 3 artisti preferiti in questo momento sono Alesso (dj e produttore svedese), che ho avuto il piacere di conoscere, Don Diablo (dj, produttore, cantante olandese) che è riuscito a creare un sound parallelo tutto suo molto bello e Martin Garrix (dj, produttore olandese) che rimane uno dei miei idoli e probabilmente a breve faremo un festival assieme.

 

C’è invece una cantante – strizzo l’occhio alle donne – con cui ti piacerebbe collaborare?

 

Decisamente Laura Pausini. Lei è a un livello incredibile rispetto a me. Forse una delle poche artiste italiane che ha raggiunto un eco internazionale di livello e ama il sound latino.

 

A che cosa stai lavorando ora?

 

Sono in un buon momento della mia vita. A Natale uscirà un nuovo disco. Mi piace vivere di esperienze e sono riuscito a fare tutto quello che volevo, soprattutto riuscire a stare in America e prendere spunto dal quel mondo artistico, stare lì mi ha permesso di avere tanta ispirazione dal punto di vista musicale, delle idee, dello show business; ma anche dal punto di vista del lavoro, della mia crescita interiore. Ho imparato tante cose insomma. Sono cresciuto.

 

Raccontaci un po’ invece della tua vita privata. Cosa ti piace fare quando non lavori?

Sono una persona molto sportiva. Mi alleno e faccio tanto sport perché mi rilassa veramente, è una cosa mentale. Ma sport a parte, mi dedico agli amici. Mi piace cucinare per loro e organizzare delle cene a casa. I miei piatti forti sono l’orata e il branzino.

 

Sei appassionato di cinema e televisione?

 

Quando posso qualche serie la guardo. La “Casa di carta” secondo me è stata la più bella serie dell’anno.

 

Un capo di abbigliamento che devi avere per forza nella valigia?

I miei pantaloni neri con delle toppe di pelle che sono quasi il mio porta fortuna.

 

Colore preferito?

Nero.

 

Meglio rimpianto o rimorso nella vita?

Rimpianto.

 

Indira Fassioni