Forme pulite e squadrate ingentilite da capitelli corinzi e infissi bianchi. Un mix ben riuscito di antico e moderno. Stiamo parlando del Palazzo Bianco, che dai primi di dicembre, insieme a Caravaggio, Memling, Rubens e molti altri, ospita due esposizioni dedicate al mondo dei tessuti e della moda.

Il suo nome è, per l’esattezza, Palazzo Grimaldi e dal 1887 possiede al suo interno una pinacoteca contenente il meglio della pittura europea dal Cinquecento al Settecento con una prevalenza di pittori genovesi, fiamminghi, francesi, spagnoli.

Per questo fine anno, sceglie di portare in scena due mostre, aperte fino al 30 aprile 2019. La prima relativa alla storia del costume, “Dai figurini al fashion design. Comunicare e progettare la moda” e la seconda dedicata ai pizzi, “Dal nodo all’ago. La via del merletto”.

L’obiettivo delle curatrici Loredana Pessa e Gabriella Campanella è stato quello di sviluppare, attraverso gli abiti e gli accessori moda, delle Collezioni Tessili Civiche, accompagnate da una serie di riviste di moda databili dal XVIII al XX secolo, un itinerario attraverso i tre secoli di eleganza femminile e maschile.

Un percorso in cui perdersi, anche grazie all’aiuto di figurini e incisioni provenienti dal Fondo Pipeìn Gamba del Centro DOCSAI, nel primo caso, che offre uno spunto sull’importanza svolta dalle opere grafiche nella diffusione delle varie mode nel mondo, anticipazione del fashion designer.

Con la seconda esposizione si passa invece dai macramè liguri, ai pizzi ad ago veneziani cinquecenteschi, dai merletti a tombolo fiamminghi alle delicatissime trine settecentesche, per dei gioielli di filo ammirabili semplicemente aprendo i cinquanta cassetti delle dieci cassettiere in cui pizzi e merletti sono contenute.

Cos’altro? Nell’era dell’iper-tecnologia non poteva mancare un libro interattivo che è possibile sfogliare in loco grazie all’installazione di una postazione dotata di tablet e monitor. Il libro, che oltre alle immagini interattive contiene anche due video, conduce il pubblico alla scoperta delle origini e delle principali tecniche e tipologie di merletti prodotti in Europa tra XVI e XIX secolo.