Giganti. Sconosciuti, feroci. Sono apparsi più di cento anni fa e hanno divorato quasi tutto il genere umano. I pochi sopravvissuti si sono rifugiati dentro alte mura, credendosi al sicuro. L’idea stessa di libertà non esiste più.

Giganti. Sconosciuti, feroci. Sono apparsi più di cento anni fa e hanno divorato quasi tutto il genere umano. Nessuno sa chi siano né da dove siano arrivati, ma tutti conoscono la loro ingordigia di carne umana. I pochi sopravvissuti sono stati costretti a rinchiudersi all’interno di speciali fortificazioni, con mura così alte e poderose che nemmeno i giganti possono violarle. L’umanità sembra essere al sicuro, ma c’è stato un prezzo da pagare. L’idea stessa di libertà non esiste più, perché l’orizzonte degli uomini ormai arriva solo fino alle barriere che li separano dai giganti. Non oltre. I pochi che si avventurano all’esterno delle mura sono i membri del Corpo di Ricerca, ma il più delle volte le loro missioni sono senza ritorno e finora non hanno permesso di scoprire niente di più sui giganti.

Vincitore del premio Kodansha come miglior Shonen – tipologia di fumetti per ragazzi – L’Attacco dei Giganti è uno dei manga più travolgenti degli ultimi anni, che ha riscosso notevole successo, ispirando una serie animata, diversi romanzi e anche alcuni film.

Con questo fumetto Hajime Isayama riesce a catturare l’attenzione del lettore, tenendolo incollato alle pagine in bianco e nero, non risparmiando nemmeno le scene più cruente.

Il tratto azzeccatissimo permette di immedesimarsi alla perfezione nella storia, rimanendo col fiato sospeso fino all’ultima pagina.

Non il solito Shonen banale e scontato, ma un fumetto avvincente pieno di colpi di scena.

Da poco in fumetteria il primo numero in versione Colossal oppure al prezzo speciale di 1 euro.