Live in Levi’s® racconta le storie di persone che hanno avuto il coraggio di trasformare il proprio mondo tramite la propria identità.

La nuova campagna «YOUR VOICE, YOUR WAY» è la rappresentazione di come più voci possano ispirare e realizzare profondi cambiamenti nelle comunità di tutto il mondo. E’ rivolta a chi potrebbe non aver ancora trovato la propria voce, facendo in modo che ciascuno comprenda il potere del proprio potenziale.

Un vero e proprio documentario che, al suo ottavo episodio, segue giovani musicisti che con passione hanno seguito la propria strada. Le esperienze negative e i pregiudizi non sono stati un freno, ma anzi uno stimolo a scoprire fino in fondo la propria, unica, voce.

I quartieri di Liverpool, Londra, Parigi e Barcellona hanno rappresentato il setting perfetto per raccontare questa storia, che ha come protagonisti Hak Baker, George Ka, Adam Lakti e Simbiat Aly Eboh.

Geograficamente distanti ma artisticamente in perfetta sintonia, essi utilizzano un linguaggio universale: quello della libertà di espressione.

Ognuno ha trovato un suo personalissimo stile musicale.

Hak ha unito le sue radici reggae alla musica folk moderna creando un connubio che rispecchia la sua ribellione contro i sentimenti di oppressione. George ha fuso il suo amore per il parlato con la musica tradizionale dei suoi antenati. Adamo, a cui era stato proibito di suonare le percussioni, persegue strenuamente il suo sogno. Simbiat, spinto a far parte di un coro religioso, riesce ad esprimere se stesso al meglio suonando il basso in una band punk.

Il docu-film di cinque minuti celebra le loro storie, analizzando come solo dedicandosi a ciò che si ama davvero si trovi la propria realizzazione.

I film più brevi della campagna presentano apparizioni cameo di Danny Bassa e Luca Pfeiffer e una voce fuori campo dell’attore più giovane del Levi’s® Music Project, Michael Aldag. Quest’ultimo asserisce “Non dobbiamo per forza essere in prima linea, tutti abbiamo qualcosa da dire – dobbiamo solo trovare un modo per dirlo”. L’obiettivo è quello di ispirare gli spettatori a seguire lo spirito dei personaggi e modellare il proprio percorso di vita, a prescindere da fattori come età, paese di origine o orientamento politico.

Anit Van Eynde, VP Marketing, Levi’s Europe commenta così l’iniziativa: “Creata insieme agli artisti del Levi’s® Music Project, questa campagna ha un approccio differente per Levi’s®, scaturito direttamente dalla consapevolezza, maturata durante il progetto, che i giovani credono che le loro voci non siano ascoltate e che il loro piccolo contributo non potrà fare la differenza. Attraverso “YOUR VOICE, YOUR WAY“ Levi’s® offre a queste voci una piattaforma, incoraggiando le persone a realizzare il loro potenziale e a credere che piccoli cambiamenti fatti insieme possono creare un cambiamento globale. Levi’s® si impegna a lavorare con autenticità e integrità in tutto ciò che fa e viviamo in un momento in cui tutti noi abbiamo a disposizione una piattaforma digitale per comunicare. Vogliamo aiutare le persone a trovare e usare la propria voce, non importa quanto grande o insignificante sia l’argomento, perché le voci delle persone possono fare la differenza.» Nel corso della sua storia, Levi’s® ha incoraggiato le comunità a parlare e lottare per un cambiamento positivo. Levi’s® ha preso una posizione come brand sulla prevenzione della violenza armata negli Stati Uniti, ha supportato i rifugiati in Europa e ha sostenuto l’uguaglianza LGBTQ+.”.

La risposta di Levi’s® ai tagli ai finanziamenti per l’arte creativa, è stato il Levi’s® Music Project, cioè l’apertura di spazi musicali comunitari atti ad offrire tantissime ore di educazione musicale gratuita, inaugurati negli ultimi tre anni in tutta Europa.

La piattaforma “Live in Levi’s®” celebra tutti i possibili modi in cui le persone di tutto il mondo indossano Levi’s® quotidianamente.

Il trailer della campagna “Your Voice, Your Way” di 60 secondi a questo link https://www.youtube.com/watch?v=-i-AQLF2lYw&feature=youtu.be

 

Alessandra Zevola, Ida Papandrea