Riflettori puntati sulle collezioni realizzate dai giovani fashion designer di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti. Il 18 giugno l’evento di chiusura dell’anno accademico con la sfilata di una selezione di studenti del Triennio in Fashion Design.

Il tema della sfilata è stato “SO YOUNG SO OLD”, proposto da Nicoletta Morozzi, NABA Fashion Scientific Advisor, che ha costituito il fil rouge per la progettazione sul quale tutti gli studenti dell’ultimo anno del Triennio sono stati chiamati a lavorare.

Due aggettivi strettamente connessi all’idea del tempo che assumono valenze diverse a seconda dei valori che a essi vengono associati e che costituiscono uno spunto di riflessione attorno alla moda e al suo settore produttivo. La moda, infatti, è solitamente vissuta come strettamente legata all’ambito della gioventù o, al massimo, della maturità, tuttavia con l’aumentare dell’età il diritto alla moda sembrerebbe spegnersi poco a poco.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da sempre, ogni età ha un suo abbigliamento appropriato e solo recentemente si è iniziato a superare questi rigidi codici, facendosi strada l’idea che sia possibile indossare ciò che meglio possa rappresentare ciascun individuo, indipendentemente dalla connotazione anagrafica. Man mano che ci si allontana dagli stereotipi si aprono, dunque, nuove prospettive, inedite sensibilità e si afferma la voglia di sottolineare attraverso il proprio
modo di vestire e di progettare possibilità inaspettate.

È proprio partendo da questa importante riflessione che gli studenti, selezionati da una prestigiosa giuria composta da giornalisti, professionisti e aziende del settore, hanno realizzato le proprie creazioni che hanno visto sfilare davanti al pubblico, ai media e ai principali protagonisti del fashion system, facendole indossare non solo da modelli professionisti, ma anche individuati grazie a uno street casting.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un laboratorio continuo di idee, nato dalla collaborazione dei due indirizzi del Triennio in Fashion Design (Fashion Design e Fashion Styling & Communication) e dal supporto dei docenti, tutti professionisti del settore (Maxence Dinant, Alessandro Manzi, Claudia Nesi e Miao Ran per la parte di collezione e Anna Cardani, Miao Ran e Kaidi Wang per la parte di modellistica).

Lo scambio di idee, funzioni e competenze è, infatti, da sempre alla base del lavoro dell’Accademia.