Si chiama Libero Orgiana, il calzolaio sardo che inizia la sua carriera nel 1966 come operaio, fino a quando, dopo anni di esperienze, decide di fondare il suo marchio OL.JIMMY, interamente Made in Italy. Lo abbiamo intervistato!

Nel frattempo, vari i suoi impieghi nel settore fashion, che, successivamente agli studi di modellista stilista a Milano, nel  1978, lo portano a collaborare con i migliori stiliti italiani e stranieri, arrivando fino a Londra, da Gina shoes Londra, New York con EDUN e a Parigi, con Sharon WauchobParigi.

Libero, quali sono i principi del brand OL Jimmy?

I nostri principi sono rappresentati dalla continua ricerca di materiali innovativi affiancata da pelli e tessuti, comunemente usati nelle collezioni, che rappresentano da sempre le stesse aziende italiane. Le mie scarpe  sono realizzate da uomini e donne che rappresentano per la Sardegna stessa esperti maestri.

Come nasce il marchio?
OL.JIMMY Shoes nasce  dalla mia passione e dall’esperienza che, da quando ero giovanissimo, mi ha guidato all’interno del mondo delle calzature permettendomi di svolgere degli studi professionali e di lavorare con grandi nomi del settore.
Quando nasce il marchio?
Nel 2010.
A quali donne si rivolgono le tue scarpe?
OL.JIMMY si rivolge a una donna che vuole rinnovarsi ma che, allo stesso tempo, decide di rimanere legata alla tradizione. E’ una donna sobria, eleganza, sensuale, classica, giovane, raffinata, determinata, spensierata, forte,  fantastica, semplice, umile, passionale.
Da cosa prendi ispirazione?
Mi ispiro alle improvvisazioni, alla linearità, alla sobrietà e alla semplicità con un pizzico di classicità e pulizia delle linee.
Qual’è l’obiettivo di OL Jimmy?
E’ rappresentato da una comprensione intima di come la sensualità, l’eleganza, l’indulgenza, l’intimità, la sicurezza e la bellezza possano essere unite e accentuate con ogni colore, trama e linea attentamente considerati.