Nato nel 2014 da un’idea di Ilario Meuli, Skill Officine si impone nel mercato come marchio agender, ridefinendo le concezioni sociali.

Skill Officine si pone al centro di una nuova idea di lusso accessibile, in cui la sartoria pugliese incontra lo
spirito cosmopolita e, per di più, ridefinendo i canoni sociali. Scomodandoci. Con una visione di moda che, arrivati a questo punto non può più tornare indietro ma che deve essere tutto ciò che ancora abbiamo paura di vedere.

Più semplicemente una collezione unisex, sviluppata nelle scale taglie uomo e donna. Un unico campionario che si muove nella terra di mezzo dell’agender superando i confini e dimostrando che uomini e donne possono avere una stessa anima e utilizzare lo stesso “guardaroba”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come sostiene Ilario Meuli, direttore creativo del brand “Creare capi con un preciso codice stilistico, portabili e senza etichette di genere, è stato il punto di partenza”, aggiungendo, “In un momento storico come questo, io credo che anche la moda debba muoversi in un’altra direzione. E’ per questo che ho pensato a una linea genderless, dove la libertà di espressione è la chiave”.

Ampi volumi, taglio sartoriale, anima streetwear sono le caratteristiche principali di Skill Officine, che gioca con tessuti fluidi e linee geometriche, palette neutra e tocchi di colore e contrasti di texture e nuance, promuovendo una nuova idea di Made in Italy.